Le Madonnelle di Roma, il miracolo mariano del 1796

Le mie avventure nella capitale continuano. Sono sempre alla ricerca di storie da raccontare e da vivere, così mi sono imbattuta in questa vicenda tra il misterioso e l’assurdo: il 9 luglio 1796 le madonnelle di Roma hanno iniziato a muovere gli occhi ed il fenomeno è andato avanti per ben sei mesi.

Prima di leggere questa storia vi chiedo di lasciare a casa tutto quello che non vi serve, prima di tutto – in caso vi riguardasse – riponete nel cassetto la serietà della vostra fede. Qui non si parla di dio, di Maria o della veridicità dei miracoli, io racconto una storia per come i documenti storici me la propongono, quindi se già immaginate di potervi sentire offesi è meglio che vi rechiate verso altri lidi.

Sono le nove della mattina del 9 luglio 1796, Napoleone è alle porte di Roma ed in quei giorni il papa esortava il popolo romano a votarsi alla Madonna e pregarla, pregarla davvero tanto affinché lo spettro francese non irrompesse nello Stato Pontificio. Una signora, passando per via San Marcello e via dell’Archetto sostiene di aver visto gli occhi di un dipinto mariano muoversi. Roma, per chi non lo sapesse, è piena di madonnelle e sono molto care ai cittadini; si tratta di ritratti mariani posti agli angoli delle strade, spesso omaggiati di fiori e lumini. Oggi, come un tempo, segnano le strade più buie, confortando chi nella notte deve tornare alla propria abitazione. Questa signora comunque, presa da un’immensa paura, decide di informare il prete lì vicino e lo conduce alla madonnella dove egli stesso sostiene di aver assistito a ciò che la donna raccontava. Maria Vergine muove gli occhi, guarda i fedeli e poi li alza al cielo, talvolta li chiude. Inutile dire che in brevissimo tempo, attorno alla madonnella in via dell’Archetto si riempì di fedeli desiderosi di assistere al miracolo.
Nel frattempo, poco distante da lì, precisamente nel vicolo delle Bollette, una fedele si sta recando a cambiare i fiori al piccolo angolo in cui staziona un’altra Madonna e rimane senza fiato nel constatare che la donna raffigurata nel quadretto, Maria madre di Gesù, stava muovendo gli occhi. Corre a bussare alla porta di Bernardo Larco, un commerciante con la bottega lì sotto, il quale corre prendendo una scala per poterla osservare meglio. Anche qui il miracolo viene confermato e la notizia inizia a spargersi a macchia d’olio.
Ancora, sempre lì in zona, in via delle Muratte, succede praticamente la stessa identica cosa anche se in questo caso – mi sembra – si tratti di una scultura opera dell’artigiano Paolo Catolli, il quale abitava proprio lì sotto ed è stato il secondo a constatare il miracolo nella sua zona. Insomma, dalle nove della mattina a notte inoltrata, per quella giornata si registrano ben 120 presunti miracoli mariani e a Roma, praticamente, ogni quartiere ha il suo miracolo dedicato.

madona

Questo è quello che emerge dalla cronache dell’epoca, l’evento ebbe una risonanza tale che moltissime persone – anche fuori Roma – decisero di mettersi in viaggio per andare a constatare con mano la veridicità di ciò che si sentiva urlare dallo Stato Pontificio. Mezzo milione di persone assiste a questo miracolo mariano, giurandone l’autenticità davanti a qualsiasi testo sacro. I documenti riportano testimonianze di scienziati, studiosi esperti di miracoli, artisti, artigiani, scrittori, notai, ebrei e musulmani, i quali non hanno dubbi: a Roma le madonnelle muovono gli occhi. Che poi sia una psicosi di gruppo, uno scherzo ben riuscito oppure l’acqua di Roma eccessivamente inquinata a me non interessa; ciò che di questa storia mi piace è il colore.

madonna 1

Ieri sera ho acchiappato fidanzato Claudio e l’ho trascinato a caccia di madonnelle,  perché io questi piccoli oggetti prodigiosi, li volevo proprio vedere. Così da Centocelle a Barberini per scendere giù alla Fontana di Trevi a passeggiare con il naso all’insù. Purtroppo non abbiamo trovato tutte quelle che volevo vedere: la madonnella dell’Archetto, la prima in ordine di miracoli, non è più su strada, ma dopo l’evento di fine Settecento venne spostata all’interno di una cappella privata e lì resa fulcro del santuario mariano più piccolo d’Italia. Sarà mia premura andare a vederlo, giacché si tratta di una struttura straordinariamente bella e straordinariamente piccina, si trova in Via San Marcello 41b. Sono riuscita a vedere bene e anche a fotografare la madonna in vicolo delle Bollette, ora sta sopra ad un ristorante ed è semplice da trovare, basta percorrere Via delle Muratte fino a metà circa, dalla fontana di Trevi, svoltando successivamente a sinistra in un vicolo molto stretto. Comunque è segnalato. Credo, ma non sono sicura, di aver visto anche la Madonna di via delle Muratte, ma qui i conti non mi tornano. Le fonti parlano di quadretto, mentre io ho trovato una scultura di marmo. In teoria, da quello che leggo, dovrebbe essere l’opera dell’artigiano Paolo Catolli, ma proprio in quel caso di parla di pittura e non di scultura. Non sono riuscita a chiarire la cosa, comunque sia per non saper né leggere, né scrivere, io ho fatto alcune fotografie. 
Va bene, ma come finisce questa faccenda? Heh, finisce che per altri sei mesi circa l’evento si protrae, per altro si collega ad altri miracoli sulla penisola, alcuni più famosi, altri meno (un’altra madonnina muove gli occhi probabilmente prima di quelle di Roma, ciò succede ad Ancona, nella cattedrale di San Ciriaco). Napoleone comunque arriva lo stesso, prende il papa e lo neutralizza – fisicamente – in Francia. A nulla dunque sono servite le preghiere dei fedeli, l’invasione non ci è stata risparmiata. Comunque sia, trovo molto romantica l’idea che per qualche mese, a Roma, orde infinite di fedeli e non, passeggiassero per le strade a naso all’insù, indicando queste piccole operette molto spesso ignorate. Alcuni documenti di cronaca parlano di mucchi di armi deposte proprio sotto questi capitelli, in segno di conversione; alcuni testimoni parlano di molti briganti che, fermandosi a guardare il miracolo, decidevano di pentirsi, chiedere perdono e lasciavano lì tutto il loro ferro.  Se siete a Roma, oppure a Roma ci abitate, vi lascio la lista di alcune madonnelle in giro per il centro, così se vi viene voglia di andarle a vedere potrete armarvi di mappa, macchina fotografica e bussola per non perdervi. Prendete un vostro amico e andate a caccia di madonnelle, è divertente.

Madonna dell’Archetto, via San Marcello – Madonna della Pietà, vicolo delle Bollette – Madonna del Rosario, via Arco della Ciambella – Madonna Addolorata, piazza del Gesù – Madonna della Divina Provvidenza, via delle Botteghe Oscure

Queste sono quelle che il Vaticano ha confermato, non sono le uniche, ma quelle che vi ho messo in questo elenco sono proprio confermate e venerate come oggetto di miracolo.

Ecco qui, spero di avervi raccontato qualcosa di interessante. Come al solito, in caso vi sia piaciuto leggermi, lasciatemi un commento qui, oppure su facebook, spacciate i miei scritti agli angoli delle strade, oppure fatene aeroplani di carta da lanciare nel giardino del vostro vicino di casa; ma se mai doveste assecondarmi e partire alla ricerca delle madonnelle miracolose mi piacerebbe un sacco che condivideste con me la vostra esperienza, mandandomi tutte le vostre fotografie e raccontandomi tutte le vostre idee ed impressioni.

4 pensieri riguardo “Le Madonnelle di Roma, il miracolo mariano del 1796

  1. Saluti da Idaho California! Sono annoiano a morte al lavoro così ho deciso
    di controllare browse sito web sul mio iPhone durante
    la pausa pranzo. Mi piace amore info fornire qui e non vedo l’ora di dare un’occhiata quando torno a casa.
    Sto scioccato a come veloce blog caricato sul mio cellulare cellulare ..
    io non sono nemmeno usando Wi-Fi, 3G basta .. Comunque , grande sito !
    Maramures Grazie, buona giornata!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...