Niente più tradimenti e scappatelle grazie (prego) a Google Maps

 “Secondo te da queste parti c’è un buon ristorante?”
 “Aspetta che controllo su Google Maps”
 “Se non ricordo male qui intorno c’è una famosa fontana di un architetto famoso!”
 “Aspetta che controllo su Google Maps”
 “Amore, ti ricordi dove ho messo le chiavi?”
 “Aspetta che controllo su Google Maps”

A tutti sarà capitato di vivere una, due o tre di queste simpatiche storielle (vero? VERO? Vi prego ditemi che non sono il solo), e sicuramente a me alla Gatta che ci cova il comodo servizio fornito da Google serve ogni volta che partiamo per una nuova avventura. Ma siamo sicuri di conoscere tutte le funzionalità di Google Maps?

1. Salvare l’indirizzo di casa e di ufficio. Serata alcolica, sono le quattro del mattino e dovete tornare a casa. Google deve aver pensato proprio a questa situazione quando ha inserito la possibilità di salvare precedentemente l’indirizzo di casa e selezionarlo come meta preferita, senza aver bisogno di premere casualmente lo schermo alla ricerca di lettere che forse possono combinarsi in un indirizzo sensato. E qualora si facciano le sette del mattino e comunque non siate riusciti a tornare alla vostra dimora, potete selezionare l’indirizzo del vostro luogo di lavoro e presentarvi in ufficio con un ottimo hangover.

2. Situazione del traffico. Questa funzionalità può salvarti la vita, specie se stai in macchina e devi girare per Roma. Impostando un qualsiasi percorso, Google Maps segnerà con colori diversi (verde, giallo o rosso) quante parole poco cortesi dovrete rivolgere ad automobilisti o altre divinità prima di arrivare alla tanto agognata destinazione.

3. Limiti di velocità. Altra croce per qualsiasi automobilista, soprattutto in città dove i limiti cambiano allo stesso ritmo della giunta comunale (grazie Virginia). C’è un’estensione per Google Maps che si chiama Velociraptor in grado di segnalarvi con grande precisione che sì, la Colombo la potete fare solo fino ai 50 km/h.

4. Distanza tra due punti. Se avete bisogno di sapere quanti Km dovrete percorrere a piedi perché un autobus ha preso fuoco, c’è stato un allarme bomba in metropolitana, c’è sciopero di ventiquattro ore, o semplicemente avete voglia di una bella passeggiata, questa è la funzione che fa per voi.

5. Opzioni. Ebbene sì, la cosa più saggia, specie se dovete muovervi in una città imprevedibile e caotica con i mezzi pubblici, è quella di organizzare con un po’ di anticipo il vostro viaggio “ma devo solo andare a lavoro!” “Dammi retta, organizzati”. Ecco, se selezionate la vostra destinazione e premete il pulsante con l’immagine dei mezzi pubblici (io ho una metropolitana) appena sotto potrete scegliere la data e l’ora di partenza o, tra le Opzioni, con quali mezzi preferite muovervi, quanti cambi fare e tante altre belle cose.

6. Informazioni. Google Maps è in grado di fornire anche diverse informazioni utili al cittadino moderno, che sia un pendolare o un turista. Ad esempio, se cercate una trattoria in zona, avrete a disposizione tutto l’elenco dei ristoranti più vicini a voi, con tanto di orari, fasce di prezzo, recensioni e contatti. Si possono inoltre trovare le foto dei monumenti caricate dagli utenti stessi, così da avere un’idea più o meno precisa di cosa andrete a vedere, mangiare, bere, e così via. Sempre che riusciate ad arrivarci.

7. Condividi indicazioni stradali. “Ma quindi come vi raggiungo?” “Guarda, hai presente il tabaccaio, ecco, è facile, prima giri a sinistra, poi dopo il semaforo svolti a destra, poi non la prima, non la seconda, ma la terza ti tieni a sinistra” “Mi sono perso al tabaccaio”. Normalmente io sono quello che si perde, ma Google Maps ancora una volta ha pensato a me, dando la possibilità di condividere tramite tutti i canali social di cui disponiamo oggigiorno (WhatsApp, Facebook, Tinder… ah no, scusate, Tinder no) le indicazioni stradali. Scegliete il punto di partenza, l’arrivo, e quando l’itinerario è pronto non dovete far altro che premere i tre punti verticali con cui aprirete un menu a tendina, e cliccare “Condividi indicazioni stradali”.

8. Cronologia. Attivando la Cronologia (la trovate tra le opzioni utente, aprendo un menu a tendina tramite un pulsante contrassegnato da tre linee orizzontali accanto alla barra di ricerca) potrete tener traccia di tutti gli spostamenti effettuati e i posti visitati, cosa estremamente utile per dimostrare alla propria ragazza che quel mercoledì sera eravate davvero a calcetto, anche se c’era la Champions.

9. Mappe offline. Sempre tramite lo stesso menu a tendina di cui sopra, potrete scaricare intere sezioni di Google Maps, per poterle tenere salvate e usarle esattamente come se foste online, ma senza dover utilizzare i vostri preziosissimi dati. Ovviamente, più ampia sarà la fetta di mondo che vorrete tenere con voi, più occuperà spazio nella memoria del vostro smartphone. Niente moglie piena e botte ubriaca, insomma.

Ecco dunque nove utili funzionalità che vi permetteranno di godere ancora di più di Google Maps, e completamente gratis! Certo, sempre che accettiate che Google possa usare come più gli garba dati sulla vostra residenza, il vostro luogo di lavoro, gli spostamenti più frequenti…

Scritto da Fidanzato Claudio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...