Sono un chicco di Melograno!

«Elì, melograno si scrive con la lettera minuscola.»

«No, ho scritto giusto, fidati.»


Credo sia passato diverso tempo dal mio ultimo post nella sezione Personal diary, ma non è stato un atto volontario, non ho smesso di pensare di voler condividere con voi anche briciole della mia vita privata al di fuori dei social. Semplicemente è stato (fortunatamente) un periodo caratterizzato da tempi molto serrati, colmo di novità in ambito lavorativo che hanno richiesto un impegno sul campo maggiore del previsto. Non fraintendetemi, non mi sto lamentando, ringrazio Roma tutti i giorni per ciò che mi sta dando, sia dal punto di vista personale che professionale.

Però c’è un momento in cui bisogna staccare la spina e per me è difficile trovarlo. Credo fermamente che anche un libero professionista debba, ad un certo punto, spegnere tutto e ritirarsi in un momento privato dove nessun collega o cliente sia ammesso. Io questo posto ce l’ho, me lo sono ritagliato e l’ho difeso con tutte le mie forze.

C’è chi va in palestra, c’è chi va a correre al parco, c’è chi dipinge in santa pace e chi invece si butta a letto e ascolta la musica. Io ho bisogno di un luogo in cui riordinare la mia creatività, un luogo che mi serve per dare ad essa una forma e questa è una cosa importante perché io con la creatività, quotidianamente, ci lavoro. Così non ho dovuto pensarci tantissimo, è stato fidanzato Claudio che ad un certo punto mi ha suggerito di mettermi in gioco con un corso di recitazione. Era maggio ed è stato poco dopo l’esperienza di Delitto ar sugo di cui parlo in questo blog post.

image1

Io, Alessandra Battaglia e Alessio Mosca

Ho conosciuto l’associazione artistica Il Melograno quasi per caso, grazie ad un’inserzione su Instagram. Senza pensarci troppo, per fortuna altrimenti non l’avrei fatto, ho deciso di seguire le indicazioni date dall’immagine sul social e mi sono iscritta al corso. Click – fatto. Mi sono così ritrovata a partecipare al corso base, un’infarinata di 8 lezioni su quello che è il mondo della recitazione. No, se ve lo state chiedendo non è stato facile proprio per nulla. A maggio ero ancora molto spaesata qui a Roma, lavoravo in un ristorante dove entravo e mi sentivo male, uscivo e mi sentivo peggio.

Però quelle 8 lezioni per me sono state un dolcificante prelibato in un mare di amarezza. Entravo lì e spariva tutto. Spariva la mia ansia di non riuscire a concretizzare nulla nella vita, spariva la mia paura di non avere i soldi il 5 del mese per pagare l’affitto, se ne andava la sensazione di angoscia che mi aveva lasciato una vita matrimoniale sgretolata e chiusa malamente. Per farla breve, entravo in quel seminterrato accogliente e tutto il peso che mi stava sulle spalle mi scivolava via, come se qualcuno mi levasse un oppressivo e tedioso mantello che portavo addosso tutta la giornata da mattina a sera (qualche volta anche di notte). Il Melograno è un’isola, un posto dove ricaricare le batterie dopo averle scaricate del tutto. Un luogo in cui ti puoi permettere di dire quello che pensi, un mondo a parte dove se dici qualcosa vieni ascoltato davvero. Non è solo una scuola dove si tiene un corso di recitazione, perché se da un lato impari quelle che sono le tecniche della materia in questione, dall’altro sei costantemente chiamato a metterci del tuo. E ciò che metti tu è per Il Melograno un valore aggiunto.

Perciò dopo le 8 lezioni del corso base ho deciso di proseguire con il corso avanzato semestrale, il corso che ho iniziato oggi e di cui vi accennavo qualcosa stamattina su Facebook. Ho scelto ancora di dedicare a questa attività il mio spazio “pausa dal mondo” perché ne traggo vantaggio, perché mi diverto e perché per Alessio e Alessandra (nella foto – presidente e vicepresidente) sono una persona importante e non mancano mai di farmelo sapere attraverso sorrisi, abbracci e grandi momenti di confronto.

Stasera è iniziata la mia nuova avventura e ho conosciuto già un sacco di persone che viaggeranno con me, siamo in tanti e siamo bellissimi. Sono felice di questa famiglia artistica, sono felice di essere un chicco del Melograno.


Segui il Melograno su Facebook

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...