Un libro per Natale: I segreti di Asgralot

i-segreti-di-asgralot-467068Quasi è Natale e sono sicurissima che già sentiate nell’aria quel profumino di centro commerciale misto odore di chiuso che vi accompagnerà per i prossimi 15 giorni, mentre sarete alla ricerca del regalo perfetto per ogni singolo componente della vostra famiglia. Per quanto mi piaccia il Natale come periodo dell’anno (via del Corso tutta illuminata, le caldarroste, i cappellini di lana, le sciarpone, le coccole a letto…) una delle cose che meno mi piace è quell’insensato obbligo di fare regali. In realtà non amo fare regali nemmeno ai compleanni, ma io sono un caso patologico e comunque non sono mai stata brava a centrare il dono perfetto. Tuttavia di libri ne leggo tanti e quindi se mai nella vostra lista ci fosse un piccolo ometto amante del fantasy che vada dai 10 anni in su, sappiate che ho l’idea giusta per voi: I segreti di Asgralot, l’isola e gli evoluti.


Elì, te ti rendi conto che per arrivare al punto ci metti sempre settecento parole inutili?

Sì e questo è il mio blog, quindi faccio come diavolo mi pare.


Perché vi sto consigliando questo romanzo? Perché è una bella storia. Sì, semplicemente perché è una bella storia, con un sacco di personaggi super interessanti che si intrecciano in uno schieramento chiarissimo tra il male e il bene. Ci ho messo tanto a leggerlo solo per una questione di tempo, ultimamente non ho praticamente avuto una vita privata, ma se avessi avuto una serata intera probabilmente mi sarebbe bastata per mangiarmelo tutto. Questo libro è talmente tanto coinvolgente che finisci per sentirti parte della trama, come se fosse realmente possibile vivere ogni singolo passo con il protagonista.


Scusa Elì, così tanto per dire, ma la trama?

… Oh ma ste voci fuori campo?


Daniele Anansi è il protagonista ed è uno sfigato. Insomma, non uno di quelli gracili con apparecchio e gobba, ma uno di quelli che non si capisce perché sia uno sfigato. Pare attraente e ben piazzato, risulta essere pure piuttosto intelligente e la scuola la prende bene. Però niente, per qualche ragione è quasi del tutto solo, chiuso in se stesso, amico soltanto di un altro sfigatino emarginato come lui. Praticamente la cricca di gente che io riconosco come “familiare” perché anche io, almeno per i primi tre anni del liceo, sono stata una sfigata epica senza arte né parte.  Insomma, Daniele Anansi uno di noi ed è per questo che si  finisce per adorarlo anche se ha – di tanto in tanto – delle idee di merda. Succede che sto ragazzo di 16 anni un giorno si sveglia e scopre, dopo una serie di casini infiniti che la metà basterebbero, di essere figlio di un essere un po’ fuori dall’ordinario. Arrivano infatti delle persone che gli parlano di questi esseri evoluti che hanno dei poteri sovrannaturali e difendono il mondo: una sorta di Avengers, ma meno Marvel e più Omero. In qualche modo questi super uomini mi hanno ricordato le divinità greche, forse per la loro affinità con gli elementi della natura, cosa molto apprezzata, ve lo devo confessare.

Insomma, questo libro è da leggere per un sacco di ragioni: la prima è che è stato scritto da Federico Paccani, un ragazzo molto giovane e molto coraggioso con una penna che sa il fatto suo. La seconda è che Asgralot è un’isola fichissima dove succedono cose fichissime e dove vorrei assolutamente andare in vacanza almeno 15 giorni all’anno. La terza è che mi risulta raro leggere qualcosa che scorra così bene nonostante abbia una trama elaborata. Soprattutto quando si parla di scrittori emergenti.

Regalate questo libro a Natale, impacchettatelo e infilatelo sotto l’albero del vostro cuginetto nerd, della vostra cuginetta da recuperare prima che sia troppo tardi, oppure regalatelo a voi stessi che non fa mai male. Datemi retta, date a questo giovane scrittore la possibilità che si merita. Cliccate qui.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...