Centocelle · Eventi

Cerchi palloncini e allestimento feste a Centocelle? Peter Pan Party è la soluzione

Devi organizzare una festa a tema e non sai che pesci pigliare? Peter Pan Party mette a disposizione tutto ciò che serve per permetterti di festeggiare serenamente senza pensieri! Dal catering, passando per mille palloncini colorati, alla gestione dell’evento: mettiti comodo e gustati la tua festa!

Ci siamo trovati senza una location all’ultimo minuto, non sapevamo più che fare e stavamo per mandare a monte tutti i nostri progetti per il Baby Shower di Cotoletta … ma poi è arrivata Anna in aiuto e ci ha restituito ciò che ci sembrava perduto completamente. Anna è diventata così la nostra Party Planner ufficiale per il Waiting For Cotoletta tanto desiderato: in mezza giornata ha risolto il problema della location e nell’altra metà ha recuperato tutto ciò che serviva per allestire la festa in quattro e quattr’otto. Non abbiamo mai visto lavorare una persona sulla deadline con tanta passione, precisione ed entusiasmo: ne siamo rimasti completamente affascinati.

La location

Non solo Anna ha risolto il problema, ma ha avverato un nostro sogno: avere un parco gonfiabili tutto per noi per un pomeriggio. Il nostro desiderio era quello di tornare bambini insieme alla famiglia e gli amici, lei lo ha reso realtà. Il parco PlayLand è stato a nostro uso esclusivo dalle 16 alle 20, così da poter utilizzare tutti i giochi gonfiabili in sicurezza, sotto la guida di … un adulto più adulto di noi. Siamo stati anche sgridati un paio di volte, la situazione tendeva a scapparci di mano. Inutile dirlo, ci siamo divertiti come dei matti.

L’allestimento e il catering del party

Il tema, come già vi avevamo raccontato era centrato sulla vacanza hawaiana: che dire… Anna ha allestito tutto alla perfezione, rendendo un ambiente giocoso, leggero e divertente adatto persino ai più esigenti. C’erano i palloncini, c’erano le foglie di palma, ci stavano i fenicotteri rosa (e azzurri!!!) e c’erano fiori ovunque. Penso che dalle fotografie sia piuttosto chiaro come non le sia sfuggito assolutamente nulla e come noi ne abbiamo saputo approfittare alla grande. Essendo questo evento una festa pomeridiana, Anna ha organizzato un catering misto dolce e salato, perfetto persino per i miei ospiti con mille intolleranze e allergie (è stata molto attenta e precisa, affidabile al 100%). Pizzette, tramezzini, frutta, yogurt e salatini non sono mancati fino all’ultimo minuto, ma un plauso speciale va alle bottiglie personalizzate con il logo della nostra festa attaccato al posto dell’etichetta della bibita. Non dimentichiamoci la torta scenica, un vero capolavoro sfruttato per un quantitativo di fotografie pazzesco.

Foto di Francesco Loreti

I palloncini gonfiati con l’elio

Allora, tralasciamo pure che qualche palloncino è stato utilizzato da Fidanzato Claudio e soci per modificare la voce e ri-doppiare, con una certa ironia, intere scene de Il Gladiatore. Da Peter Pan sono specialisti dei palloncini, ne troverete di tutti i colori e di tutti i gusti. Anna ha organizzato un’attività molto divertente che abbiamo concretizzato liberando nel cielo una trentina di palloncini azzurri (di varie sfumature) con appesi dei bigliettini riportanti i nostri desideri. Oltre ad essere stato un momento molto divertente, dobbiamo ammettere che l’effetto scenografico era qualcosa di estremamente piacevole alla vista.

Contatti

Se volete organizzare un evento e non siete proprio il re delle feste esiste solo un negozio al quale affidare tutte le fatiche: Peter Pan Party. Una telefonata e non ci pensi più, non ti rimane altro che il diritto di divertirti e di stare con le persone che ami. Se vuoi vedere tutte foto del nostro Baby Shower Hawaiano scorri la gallery!

Eventi

Un Baby Shower per il nostro bambino

Organizzare un Baby Shower è il mio sogno da quando ho visto il test di gravidanza positivo. Lo ammetto, questo folklore americano mi eccita tantissimo e non riesco proprio a resistere. Tutto molto bello, ma sappiate che organizzarlo in piena regola non è facilissimo e richiede molta pazienza e dedizione. Come un matrimonio? Quasi.

Oggi vi racconto come stiamo organizzando il Baby Shower del nostro bambino, magari le nostre idee e le nostre strategie ecologiche possono tornare utili a qualche lettore. A onor del vero faremo più di un Baby Shower per raggiungere tutte le persone a noi care, in questa sede vi racconteremo la versione romana per i parenti e gli amici di Roma. Potete anche seguire su Instagram tutta l’organizzazione sotto l’hashtag #waitingforcotoletta o direttamente seguendo il nostro profilo @quilagattacicova.

Il tema del nostro Baby Shower

Scegliere il tema è senz’altro la primissima cosa da fare perché in base a questo poi si organizzerà tutto il resto. La scelta del tema è importante perché per essere rispettata poi da tutti deve ricadere su qualcosa di semplice da realizzare. Per esempio se volete fare il tema Star Wars ad agosto in piscina … potrebbe essere difficile! Altrettanto complicato il tema Grease in alta montagna sugli sci. Considerate un po’ l’indole degli invitati e la loro predisposizione a giocare con questi input: non mettere a disagio le persone è fondamentale. Noi siamo andati sul semplice: tema Hawaii per una festa in piscina! Di seguito due immagini suggestive che ci hanno ispirato come punto di partenza: quindi fiori, frutti e colori.

Le decorazioni

Una volta scelto il tema, vanno scelte le decorazioni. Noi ci siamo brutalmente serviti di Google Immagini e di Pinterest per navigare in un mare di idee bellissime che poi abbiamo cercato di realizzare tramite Amazon. Non abbiamo un budget astronomico, quindi per le decorazioni non spenderemo moltissimo. Ci sono alcune cose che però non vogliamo tralasciare tra le quali il photo booth a tema, i palloncini e i festoni. Per i fiori veri sarà difficile reperire le varietà tipiche delle Hawaii, quindi anche in questo caso ripiegheremo sui fiori decorativi in materiale sintetico.

Il menu

Il menu non vi deve stressare, la tradizione vuole che il Baby Shower sia una merenda pomeridiana, quindi non preoccupatevi di primi, secondi, ventimila portate diverse come molte persone già faranno per il battesimo. No, niente di così complicato. Organizzate poche cose, ma carine e che possano accontentare tutti. Noi abbiamo scelto una cosa molto fresca (vista la data e visto il tema hawaiano), quindi serviremo grattachecca romana, spiedini di frutta fresca, sangria, birra, succhi di frutta, yogurt bianco, forse qualche biscotto e in fine (naturalmente) la torta!

Bomboniere sì o bomboniere no?

La risposta a questa domanda ancora non l’abbiamo trovata. Non mi piacciono le classiche bomboniere da nascita con il pupetto con il pannolino azzurro e tutte quelle cosine lì. In generale non mi piace proprio associare il colore azzurro al mio bambino anche se diverse volte mi sono trovata a cedere. Non c’è modo di raggirare questa tradizione cromatica. Tradizione che, giusto per fare un po’ di cultura, non è così antica come si possa pensare. Un tempo, infatti, le cose non stavano così. In un’edizione del 1918 di Earnshaw’s Infants’ Department (fonte qui) si legge:

La regola generalmente accettata è rosa per i maschi e blu per le femmine. La ragione sta nel fatto che il rosa, essendo un colore più deciso e forte, risulta più adatto al maschio, mentre il blu, che è più delicato e grazioso, risulta migliore per le femmine.

Quindi sì, tornando a noi … ancora non abbiamo scelto come gestire questo tema. La bomboniera in genere è un oggetto inutile, costoso e quasi sempre pacchiano perciò non sono molto propensa all’utilizzo. Una cosa carina potrebbe essere un biglietto con una foto Polaroid della giornata… vedremo!

Le attività e l’animazione

Le attività sono importanti, ma non devono scocciare nessuno. In generale ho sempre odiato le animazioni ai matrimoni e mi è sempre rimasto indigesto il deejay che cercava di far ballare/cantare/giocare chiunque gli capitasse a tiro. Preferisco qualche attività semplice che possa essere anche rifiutata da chi non ama questo tipo di divertimento. Nel nostro specifico caso ci sarà:

  1. L’elezione di Mr e Ms Baby Cotoletta Shower ovvero la nomina di colui e colei che hanno saputo interpretare meglio il tema della festa (costume-trucco-acconciatura).
  2. Durante la festa gli invitati saranno liberi di scrivere dei pensierini per il nostro bambino che potranno essere dolci oppure goliardici. Questi verranno prima messi in un grande contenitore e poi letti al termine della festa. Successivamente saranno archiviati nel grande libro dei ricordi per il bambino.
  3. Abbiamo creato una playlist collaborativa su Spotify in modo tale che gli ospiti possano aggiungere direttamente dal loro account le canzoni che vorrebbero sentire, facendo proprio effetto Juke Box.

E basta così, senza esagerare e senza obbligare nessuno. Preferisco dare spazio alle chiacchiere e al divertimento spontaneo, soprattutto perché in età adulta oramai non si ha più molto tempo da passare con gli amici e questi momenti sono molto preziosi.

Materiali Eco-Friendly

Sì, tutto il materiale compostabile costa un pochino di più ma l’idea di produrre rifiuti di plastica proprio non ci andava a genio. Bicchieri, piattini, forchette e cannucce saranno tutte fatte in materiale eco-sostenibile e verranno smaltite nel compost (quindi torneranno alla terra). Abbiamo trovato le varie soluzioni su Amazon e nonostante non ci sia una grande varietà di decorazioni, l’offerta è soddisfacente.

Ed è tutto? Dipende!

Il grosso più o meno è tutto qui, ovvero questo è tutto quello che va sicuramente organizzato. Noi siamo ancora alla ricerca di un fotografo perché la nostra di fiducia per quella data sarà fuori Roma (!!!) quindi dovremo cercare qualcuno del quale fidarci allo stesso modo. Per il resto penso che oramai ci siamo quasi completamente, abbiamo già preparato gli inviti e li abbiamo già spediti a tutti coloro che sono stati chiamati a partecipare alla versione romana. Tra qualche giorno inizieremo anche a spedire quelli per la versione veronese. Che fatica, sì … ma che divertimento!

La lista nascita

Mi stavo dimenticando: sì, lista nascita sì! Nessuno potrà impedire ai vostri amici e ai vostri familiari di acquistare carovane di oggetti per il vostro bambino e questa cosa è davvero bellissima. La partecipazione di tutti è meravigliosa, quindi non siate ipocriti e non mettetevi a scrivere “non regali ma opere di bene”, date la possibilità a tutti di donare qualcosa a questa nuova vita. L’altro lato della medaglia, ovviamente, è l’accumulo di oggetti doppi e inutili, per questa ragione (come ai matrimoni) viene consigliata una lista nascita oramai facilissima da realizzare anche su Amazon. Noi ci siamo divertiti un sacco a compilarla, quando lo fate tenete conto del fatto che la utilizzeranno i parenti e gli amici, quindi non create imbarazzi e mettete oggetti per tutte le tasche.

Bene, da noi è tutto per ora per questo argomento! Non vedo l’ora che arrivi il 25 agosto, devo ammetterlo. Adoro le feste, adoro il tempo passato con gli amici e soprattutto adoro fare cose e attività varie a tema “Cotoletta”. Questo bambino ha riempito già ogni angolo della mia vita e sta portando tantissima gioia e felicità nella nostra famiglia ancor prima di vedere la luce. Devo essere onesta, non avrei mai creduto a tutto questo se qualcuno me lo avesse raccontato 5 o 6 anni fa!